Arancini di Carnevale: ingredienti, preparazione e consigli

Gli Arancini di Carnevale sono dei dolcetti fritti, soffici e gustosi tipici delle Marche. Queste sfiziose frittelle farcite vengono appunto preparate durante il periodo più allegro dell’anno e si caratterizzano per la loro simpatica forma a girella e un intenso aroma d’arancia.

Ingredienti

500 grammi di farina 00

150 grammi di zucchero semolato

10 grammi di lievito di birra

1 uovo intero

150 ml di latte

30 grammi di burro morbido

2 arance di media grandezza

olio di semi di girasole o di arachidi per la frittura

zucchero a velo per guarnire

Preparazione

Per prima cosa è necessario scaldare il latte a fuoco moderato all’interno di un pentolino e far sciogliere al suo interno il lievito di birra.

Nel frattempo, versare mezzo kilo di farina 00 all’interno di una terrina o su una spianatoia avendo cura di creare al centro una piccola fontana. Non appena il latte raggiungerà la temperatura desiderata sarà possibile versarlo a filo nella farina e incorporarlo per bene con l’aiuto delle mani o di un mestolo. Aggiungere poi l’uovo intero, il burro morbido e 50 grammi di zucchero semolato.

Impastare tutti gli ingredienti tra loro in modo da ottenere un composto liscio ed omogeneo che verrà poi riposto all’interno di una ciotola abbastanza capiente, coperto con della pellicola per alimenti e lasciato a lievitare per qualche ora.

La pasta dovrà aumentare di volume in maniera naturale e senza traumi quindi è necessario che la temperatura dell’ambiente in cui si sta lavorando non sia troppo bassa. In caso contrario, è possibile coprire ulteriormente la ciotola con un canovaccio da cucina e metterla a lievitare nel forno spento avendo cura di tenere accesa la luce. Trascorse due o tre ore, il composto sarà bello gonfio e pronto per essere steso.

A lievitazione completata infarinare quindi il piano di lavoro e togliere la pasta dalla ciotola in maniera gentile, evitando che rimanga attaccata alle pareti. Con l’aiuto di un mattarello stendere l’impasto formando un rettangolo regolare di medie dimensioni e dello spessore di circa mezzo centimetro.

A questo punto si può procedere con la preparazione della farcitura. Versare i rimanenti 100 grammi di zucchero semolato in un piccolo contenitore e aggiungere la scorza grattugiata di una o due arance di media grandezza. Mescolare per bene e, con l’aiuto di un cucchiaio, versare il composto ottenuto sul rettangolo di pasta precedentemente steso facendo in modo di ricoprire in maniera omogenea tutta la sua superficie.

Arrotolare la pasta fino ad ottenere un enorme involtino ben chiuso e assicurarsi che la farcitura non fuoriesca dai lati. Tagliare il rotolo in rondelle regolari dello spessore di circa un centimetro e lasciarle ulteriormente lievitare su una teglia ricoperta di carta forno per almeno mezz’ora.

Versare l’olio per friggere in una padella profonda e, una volta raggiunta la temperatura ideale, immergere pochi Arancini alla volta portandoli a doratura. Scolare e tamponare con della carta paglia ad uso alimentare. Una volta fatti raffreddare, spolverare i dolcetti con dello zucchero a velo e servire.

La ricetta tradizionale prevede che gli Arancini vengano fritti in olio bollente ma è possibile optare per una cottura in forno a 180 gradi per circa venti minuti in modo da ottenere una versione più leggera e croccante.

Inoltre, l’aroma d’arancia può essere facilmente sostituito con quello di limone. I dolcetti così ottenuti, chiamati Limoncini, si caratterizzeranno per il loro gusto fresco e grintoso e potranno essere gustati anche in periodi dell’anno diversi da quello tipico del Carnevale.

Leave a Reply

Instagram