Biscotti sablee alla semola con gocce cioccolato

In pasticceria è molto famosa un tipo di pasta, simile alla frolla, chiamato pasta sablèe. Il suo nome deriva dall’impasto sabbioso nella fase iniziale di lavoriazione, in cui gli ingredienti utilizzati, uova, zucchero, burro e farina, mantegngono una consistenza slegata, dovuta soprattutto alla lavorazione a freddo del burro con la farina. Poi, con la fase di cottura, l’impasto acquista una maggiore compattezza ma anche un’elevata friabilità grazie soprattutto all’alta percentuale di burro che contiene.

Si rende così adatta alla preparazione di crostate oppure per la piccola pasticceria magari da thè.
Come è facile intuire dal suo nome, ha origini francesi; si differenzia dalla classica pasta frolla utilizzata in pasticceria sia per le quantità di burro impiegato sia per la sua temperatura nel momento dell’impasto cha ha una particolare tecnica di lavorazione.
Il burro si utilizza freddo e la farina, nel caso della sablèe, si aggiunge sin dall’inizio e non alla fine come della frolla classica.

Ingredienti

Farina di semola 100 g
Farina 00 100 g
Farina di riso 50 g
Burro 150 g
Zucchero a velo 100 g
Tuorli 3
Scorza di arancia 1
Baccello di Vaniglia Metà
Sale 1pizzico
Gocce di cioccolato 100 g

Preparazione

  • Iniziamo incorporando all’interno di un contenitore piuttosto capiente, la farina 00 e quella di semola, ponendo al loro centro il burro, non fuso, ma leggermente ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a dadini o a sfoglie.
  • Impastiamo questi tre ingredienti fino a ottenere un primo composto ancora molto sabbioso. Se a vostra disposizione, potete utilizzare una planetaria oppure le fruste.
    Aggiungiamo ora i tuorli, lo zucchero a velo, il baccello di vanigli ae il pizzico di sale: tra l’inserimento di un ingrediente e l’altro, procediamo impastandolo accuratamente in modo da amalgamare il tutto all’interno.
  • Ora uniamo all’impasto così preparato le gocce di cioccolato. PEr evitare che con il calore prodotto dalla lavorazione della pasta esse si sciolgano troppo presto, disperdendosi nell’impasto, è preferibile cpassarle in freezer per circa 30 minuti e utilizzarle immediatamente senza scongelarle; il loro inserimento deve essere piuttosto veloce.
  • Se volete profumare ancora di più i vostri biscotti, potete unire direttamente nell’impasto una spolverata di buccia di limone grattugiata, nelle quantità che preferite.
    A questo punto continuiamo ad amalgamare formando la classica sfera della pasta frolla che possiamo rivestire di pellicola trasparente e far riposare in frigorifero per almeno 3 ore. Possiamo anche collocarla all’interno del suo contenitore, coprendo quest’ultimo.
    È necessario calcolare i tempi utili alla realizzazione dei biscotti, considerando il tempo di riposo. È possibile anticipare la preparazione dell’impasto anche al giorno antecedente a quello in cui lo stenderemo e cuoceremo.
  • Trascore le ore necessarie, tiriamo fuori dal frigo la pasta sablèe ed intanto preriscaldiamo il formo a 180°.
    Stendiamo l’impasto preparato: disponiamo su un foglio di carta da forno della farina di semola; adagiamo al di sopra di essa la pasta sablèe a cui aggiungiamo un’ulteriore spolverata di semola, facendo aderire alla parte superiore un secondo foglio di carta da forno.
    Così, all’interno dei fogli, stendiamo l’impasto, aiutandoci con un mattarello o uno stendi pasta, fino a raggiungere uno spessore di pochi millimetri.
  • Con un coppa pasta o un qualsiasi stampo apposito, tagliamo la pasta realizzando i nostri biscotti con la forma che desidertiamo. Cuociamoli in formo per circa 10 minuti, mantenendo la temperatura a 180°.
    Non appena si doreranno in superficie e vedrete le gocce di cioccolato che si sono leggermente ammorbidite, sono pronti per essere sfortati e, se volete, decorati ulteriormente a vostro piacimento.

Le ore di riposo che seguono la preparazione dell’impasto e anticipano le realizzazione vera e propria dei biscotti sono un momento da non trascurare nell’esecuzione della ricetta e, come per ogni pasta frolla, il riposo in frigorifero è una tappa fondamentale.
L’impasto, una volta prepareato, può essere anche congelato in freezer e, al momento, necessario utilizzato previo scongelamento: così potrete avere in qualunque momento a disposizione tutto il materiale per realizzare dei golosi biscotti.

I biscotti così preparati possono essere conservati all’interno di una scatola di latta, o comunque, chiusi, per circa tre giorni. La pasta sablèe di solito ha una consistenza più morbida rispetto alla classica frolla, dunque, lasciar ei biscotti per troppi giorni a contatto con l’aria, li ammorbidirebbe eccessivamente, facendo perder loro la friabilità che li caratterizza.
In alternativa alle gocce di cioccolata potete utilizzare anche uvetta, mandorle o qualsiasi altro ingrediente incontri il vostro gusto.

Leave a Reply

Instagram