Pan brioche integrale ai fiocchi d’avena

I dolci da forno fatti in casa sono quanto di più genuino si possa desiderare per una sana colazione o una buona merenda, e costituiscono delle ricette di facile preparazione e alla portata di tutti.

Fra queste quella che riscuote successo fra i golosi di tutte le età, c’è il pan brioche, che con le sue varianti più o meno elaborate di ingredienti sa conquistare tutti i palati.

Il pan brioche in versione integrale ai fiochi d’avena è un dolce soffice che può essere preparato in poco tempo e che viene incontro alle esigenze di chi non vuole rinunciare ad un piccolo peccato di gola senza compromettere eccessivamente la sua linea.

La presenza di farina integrale e di farro unite ai fiocchi d’avena, può favorire diversi processi metabolici dell’organismo grazie alle proprietà che questi alimenti possiedono.

Ricordiamo per il farro un apporto di selenio che aiuta a contrastare l’insorgenza dei radicali liberi dannosi per le cellule del corpo, e per l’avena e la farina integrale un supplemento di fibre utili a favorire regolarità intestinale e limitare l’azione dell’ldl, o colesterolo cattivo, nel sangue.

Ingredienti per il pan brioche integrale ai fiocchi d’avena

-gr 250 farina integrale
-gr 125 farina di farro
-gr 125 fiocchi di avena
-gr 20/25 lievito madre essiccato
-ml 100 miele
-ml 250 latte di kefir o latte di riso

Preparazione

Regola principale di qualsiasi tipo di impasto che si pone a lievitare , come ad esempio per le focacce, anche per il pan brioche farina e liquidi vanno sempre separati.
Quindi uniremo la farina integrale e quella di farro aggiungendoci i fiocchi d’avena che avremo dapprima un po’ macinato per favorire la fase di inserimento dei liquidi.
Aggiungiamo quindi il lievito madre essiccato, o in alternativa un qualsiasi lievito pronto essiccato, ma non a rapida azione.

Faremo la classica montagnetta al cui centro verseremo man mano il latte di kefir, o in alternativa e a seconda delle preferenze di sapore, latte di riso o acqua.
Qualsiasi liquido decideremo di usare per la nostra miscela consentirà un lavoro più agevole e omogeneo se prima riscaldato per poche decine di secondi,anche nel forno a micro onde, permettendo così che il miele si incorpori e sciolga in modo uniforme.

Mescoleremo il tutto fino ad ottenere un composto morbido e umido al tatto, che porremo in una terrina capiente il doppio della massa di pasta sviluppata, e in luogo caldo e asciutto, preferibilmente all’interno del forno, per consentire la sua completa lievitazione che dovrebbe avvenire in un’ora e mezzo massimo due.

Al termine del processo lievitante riprenderemo per qualche minuto l’opera di impasto per rendere il composto pronto alla lavorazione finale, ripiegandolo e arrotolandolo su se stesso più volte fino ad ottenere una sorta di treccione cui praticheremo delle piccole incisioni sul fondo che poggerà sullo stampo e che metteremo a riposare per almeno tre ore.
Se non si vuole ungere lo stesso potremo utilizzare della carta da forno.

Metteremo quindi il pan brioche in forno ventilato a 200 gradi per mezz’ora, avendo l’accortezza di averlo preriscaldato per almeno dieci minuti.
La cotture deve proseguire fino a quando il nostro impasto apparirà dorato e ben cresciuto.

A questo punto spegneremo il forno ed aprendo il suo sportello, lasceremo a riposare il pan brioche per almeno dieci minuti, per evitare l’effeto sgonfiamento dell’impasto.

Consigli per un risultato ottimale

Come per ogni preparato da forno che si rispetti, abbiate cura nella scelta degli ingredienti.
Bisogna porre l’attenzione soprattutto all’impiego del lievito madre, che a meno che non siate già abbastanza esperti nel ravvivarlo e prepararlo da soli in casa, o peggio dubitate della sua provenienza, è preferibile sia sostituito con delle miscele pronte e disponibili in commercio come i lieviti essiccati a non rapida azione.

Impiegare farina integrale e di farro con l’aggiunta di fiocchi di avena può risultare inizialmente una scelta troppo drastica, poiché la maggior parte dei prodotti da forno integrali che troviamo disponibili nei supermercati, in realtà hanno sempre un’aggiunta di farine di grano tenero o 00 che li rendono più morbidi. Per la nostra ricetta sarà sufficiente proseguire l’impasto degli ingredienti fino quando risulterà soffice.

Usare il latte di kefir, che è a tutti gli effetti uno yogurt molto liquido consente omogeneità alla pasta e conferirà un sapore gradevole, che unito all’impiego di miele come dolcificante, farà del pan brioche integrale ai fiocchi d’avena un dolce delizioso e leggero

Leave a Reply

Instagram