Pasta con julienne di zucchine e olive di gaeta

In questo articolo vedremo un ottima ricetta: la pasta con julienne di zucchine e olive di gaeta. Un ottimo piatto, leggero ma sfizioso.

Ingredienti per 4 persone:

600 grammi di pasta corta,
400 grammi di zucchine (2 o 3 zucchine medie),
12 olive di gaeta (una manciata),
1 cipolla media,
olio di oliva q.b.,
sale q.b.,
pepe q.b.,
Aceto balsamico q.b.Attrezzatura:Padella salta pasta dai bordi alti,
Pentola per cuocere la pasta,
Mestolo,
Scola Pasta,
Tagliere

Preparazione:

Sbucciare la cipolla e su di un tagliere tritarla finemente, così che possa cuocere in modo rapido senza poi dar fastidio a chi non l’ama particolarmente. Porre poi una padella sulla nostra piastra a induzione (ideale per questa ricetta) e versarvi un po’ di olio e.v.o. e farlo scaldare. Unirvi quindi la cipolla tritata e fatela imbiondire a fuoco medio, per evitare che bruci aggiungere eventualemente dell’acqua calda.
Nel contempo tagliate a julienne le zucchine in bastoncini non troppo spessi, più o meno mezzo centrimetro di larghezza e lunghi circa 3 centimetri, così che la cottura risulti ottimale.Uniteli adesso alla cipolla che è nella padella, salando e pepando a piacere,fate cuocere finchè la julienne di zucchine non sarà morbida ma attenzione a non stracuocerla.
Adagiate sul fuoco la pentola con l’acqua e portate a bollore, aggiungere il sale e buttarvi la pasta, attenzionando il tempo di cottura indicato sulla confezione.
Una volta cotta scolare la pasta e aggiungerla alla padellata di zucchine, solo ora possiamo aggiungere le olive di gaeta, fate saltare qualche minuto il tutto aggiungendo ove necessiti acqua di cottura ed un filo di olio e.v.o. così da creare un’emulsione.
Servire ben calda in un piatto di servizio, decorando se è di vostro gusto con qualche goccia di aceto balsamico d.o.p. che con il suo retrogusto dalle note fragranti e dall’acidità aromatica accompagna alla perfezione la dolcezza delle zucchine ed il sapore corposo delle olive nere di gaeta.
Consigli e varianti:
E’ possibile aggiungere della polpa di pomodoro se si preferisce piuttosto un sugo rosso, a cui si accompagna benissimo una spolverata di pecorino romano.
Possiamo anche sostituire l’aceto balsamico con 50 grammi di feta greca, così come nei più classici piatti di origine ellenica, sbriciolandola sopra una volta posta nel piatto di servizio in modo che possa sciogliersi delicatamente con il calore della pietanza

Leave a Reply

Instagram