Smoothie all’ananas, banana, frutto della passione e zafferano

L’evoluzione delle mode alimentari consente di scoprire una varietà di preparazioni che sorprendono per gusto e contenuto nutritivo.

Nata essenzialmente come una bevanda per sportivi e esigenti in fatto di alimentazione sana e corretta, lo smoothie ha negli ultimi anni assunto un’importanza non solo per la sua praticità e le quasi infinite combinazioni di ingredienti, ma come alimento deputato a fornire fabbisogni suppletivi di macro elementi nutritivi.

Il suo aspetto invitante unito a gusti dalle sfumature differenti, hanno eletto questo preparato a sostituto valido di interi pasti come spuntini o merende.

Uno smoothie preparato con elementi genuini e freschi possiede la caratteristica di essere fonte di vitamine e sali minerali, fermenti lattici e antiossidanti, oltre che omega 3 e 6, inoltre può rappresentare un ottimo depurativo e drenante, ovviamente in base agli ingredienti che assembleranno la nostra ricetta.

Lo smoothie altro non è che un frullato ottenuto da frutta e yogurt, cui abbinare dolcificanti a piacere ed aromi naturali come le spezie con la possibilità di spaziare in creatività di preparazione senza costituire un ostacolo nei tempi e nei modi.

Tutto ciò di cui necessitiamo per gustarci un ottima bevanda smoothie è un frullatore tradizionale o a immersione, tanta frutta fresca e del buon yogurt.

Vediamo quindi cosa occorre per preparare lo smoothie all’ananas banana e frutto della passione con l’aggiunta di zafferano.

Ingredienti per lo smoothie ananas, banana e frutto della passione:

-200 grammi di ananas fresco solo polpa eliminando la parte dura dell’interno
-1 banana media non troppo matura
-200 ml di yogurt intero
-la polpa di tre maracuja o frutto della passione
-1 cucchiaino di miele
-il succo di mezzo lime
-un pizzico di zafferano in polvere

Preparazione

Dalle fette di ananas precedentemente private dalle placchette esterne e dalla parte interna dura, ricavare dei pezzetti avendo cura di sfilacciarli bene in modo da favorire una consistenza al palato ottimale.
Tagliare la banana a fettine avendo avuto cura nello sbucciarla di eliminare i filamenti presenti al suo interno
Tagliare a metà le maracuja e aiutandosi con un cucchiaino scavare il frutto per estrarne la polpa.
A questo punto tutta la frutta andrà messa in un frullatore con bicchiere in vetro di buona capacità, poiché nella fase di omogeneizzazione il composto tenderà ad aumentare di volume la sua massa.

Unire lo yogurt e omogeneizzare il composto per pochi secondi.
Mischiare il succo del lime con il miele possibilmente ammorbidito per renderlo più fluido possibile, aggiungerli al frullato e unire la polvere di zafferano e mischiare nuovamente per almeno trenta secondi, in maniera che alla fine il preparato possa risultare una crema vellutata e abbastanza montata.

Si possono conservare alcuni pezzettini di frutta per guarnire lo smoothie e presentarlo in maniera ancora più gradevole ed esteticamente accattivante.

Se siamo in stagione calda o comunque vogliamo goderci il nostro smoothie più fresco per dissetare oltre che nutrire, potremo aggiungere alla frutta in fase di frullatura qualche cubetto di ghiaccio, facendo in modo che si trituri in maniera completa, dando un valore aggiunto alle proprietà energetiche del drink.

Consigli

Lo smoothie abbiamo visto non presenta grosse difficoltà per la sua preparazione ed è generalmente consigliato a tutti a meno che non ci si trovi in presenza di particolari intolleranze come quella derivante dalla caseina e tutti i preparati che la contengono come appunto lo yogurt.
In questo caso sarà sufficiente trovare dei prodotti alternativi come il latte di riso e con l’aggiunta di fermenti in polvere provare ad ottenere uno yogurt non tradizionale, oppure acquistarlo fra quelli disponibili in commercio già pronti.

Bisogna porre l’accento sull’uso di frutta poiché qualora eccessivamente matura, potrebbe rovinare i nostri mix, in quanto cambiano aromi ma soprattutto possono deteriorarsi le proprietà intrinseche e nutrizionali proprie del frutto.

Inoltre cercare di non utilizzare yogurt aromatizzati in sostituzione di qualche ingredienti, perché il risultato finale oltre a non essere lo stesso in termini di sapore, non potrà mai garantire gli apporti vitaminici del frutto così come in natura.

Soprattutto qualora, come nella preparazione dello smoothie aromatizzato allo zafferano, si decide di inserire delle spezie per ampliare la varietà di gusto e profumo, fare dei tentativi a piccole dosi, poiché il risultato finale di un loro uso eccessivo potrebbe risultare oltremodo sgradevole e tramutarsi in un dispendio di energia e denaro.

Leave a Reply

Instagram